Contrordine, la mafia nella Capitale invece c’è



Per la procura di Roma è giorno di festa. La sentenza emessa ieri dalla Terza sezione della corte d’appello di Roma, presieduta dal giudice Claudio Tortora, nel processo Mafia Capitale rovescia come un guanto quella di primo grado. Condanna ai sensi dell’art. 416bis, associazione mafiosa, 18 imputati su 43, di fatto tutti quelli di rilievo. Le pene, in compenso, scendono. Per Salvatore Buzzi, fondatore della cooperativa di ex detenuti «29 giugno» e figura chiave delle cooperative rosse nella Capitale e … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin