Conte: "Siri indagato? Gli parlerò e valuteremo"


Il Premier Conte ha deciso di sospendere, per ora, il giudizio sul ‘Caso Siri’, il sottosegretario per le Infrastrutture e i Trasporti coinvolto in un’indagine per corruzione. Il Movimento 5 Stelle si è precipitato a chiedere le dimissioni del leghista, mentre Salvini l’ha difeso a spada tratta tirando in ballo nuovamente la Raggi.

Sul caso è stato interrogato anche il Premier Conte, al termine del Cdm che si è tenuto nel pomeriggio a Reggio Calabria: “Questa mattina ho saputo di questo avviso di garanzia. Si tratterebbe di un fatto di corruzione, del quale non voglio sminuire la gravità. Lo so che voi giornalisti volete il titolo, ma permettetemi di articolare un ragionamento: il contratto di governo contiene un codice etico in virtù del quale non possono svolgere il ruolo di ministri, e direi anche sottosegretari, coloro che sono sotto processo per fatti gravi. E il reato di corruzione è indicato come fatto grave a titolo indicativo e non esaustivo“.

“Qui però stiamo parlando di ‘sotto processo‘, quantomeno di un capo di imputazione e della formulazione di una richiesta di rinvio a giudizio; è allora poi che scatta la fase processuale. Adesso siamo in una fase procedimentale; siamo nel pieno di un’investigazione

Fatta questa premessa, “questo governo ha l’obiettivo di recuperare la fiducia dei cittadini nelle istituzioni. Per questo è un governo che ha un alto tasso di sensibilità per l’etica pubblica. Siamo di fronte a un avviso di garanzia, non c’è un processo in senso stretto“.

Infine: “Io non esprimo una valutazione in questo momento perché come Premier avverto il dovere e l’urgenza e la sensibilità, per rispetto della persona, di parlare con il diretto interessato. Chiederò a lui alcuni chiarimenti e all’esito di questo confronto, valuteremo tenendo conto di tutti gli elementi che ho prospettato in premessa“.

PROSEGUI LA LETTURA

Conte: “Siri indagato? Gli parlerò e valuteremo” é stato pubblicato su Polisblog.it alle 22:46 di Thursday 18 April 2019


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin