compromesso con Orban, sospensione concordata per il partito ungherese Fidesz


ppe orban ungheria

FREDERICK FLORIN / AFP 


Viktor Orban al Parlamento europeo (Afp) 




Una sospensione ‘concordata’: questo il compromesso raggiunto tra la presidenza del Ppe e il premier ungherese, Viktor Orban, all’assemblea del partito riunita a Bruxelles. Il partito magiaro Fidesz ha quindi ha dato il consenso alla sospensione e un comitato di tre saggi dovrà decidere ‘a tempo debito’ (di fatto dopo le elezioni europee) se il partito del primo ministro ungherese potrà restare o meno all’interno della famiglia popolare europea. Il testo è stato approvato con 190 voti a favore e tre soli contrari.

“Ho insistito sul fatto che nessuno può sospenderci, invece noi volontariamente abbiamo sospeso i nostri diritti”, commenta Orban, “è stata una decisione presa insieme”. Alle domande dei giornalisti che chiedevano quali fossero le garanzie date al Ppe per continuare a restare nel partito, il premier ungherese ha risposto: “”Non abbiamo dato garanzie e non abbiamo ottenuto alcuna garanzia”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin