Come evitare le sostanze tossiche nei prodotti per bambini


Sono numerose le sostanze tossiche cui esponiamo senza saperlo il nostro bambino. Ecco qualche consiglio per evitarlo.

Come organizzare il bagnetto del neonato

La notizia della presenza di sostanze tossiche nei pannolini in Francia ha fatto il giro del mondo e ovviamente ha messo in allarme i consumatori con bimbi piccoli. Come difenderli da questo problema? A rispondere è Il Salvagente con una guida ricca di consigli per mamma e papà:

Più alto è il numero di prodotti applicati alla pelle del bambino, più è probabile che il bambino sia esposto a sostanze rischiose. Pertanto, quando si tratta di igiene infantile, è necessario limitarsi a ciò che è strettamente necessario. Il pannolino è inevitabile, ma per il resto preferite i prodotti senza profumi, lozioni o creme per non aumentare il numero di ingredienti cosmetici con cui il bambino è in contatto. E per garantire l’igiene di base, può anche essere utile l’uso di un prodotto di lavaggio.

Meno è, meglio è. Questo dovrebbe essere un po’ il mood dei genitori. Uno studio recente dimostra che sulla pelle dei bambini sono applicati mediamente sei prodotti cosmetici: non è necessario. Un’altra cosa importante è leggere le etichette e scegliere sempre prodotti con pochi ingredienti. Sono da escludere quelli che contengono: fenossietanolo (un conservante sospettato di essere tossico), sodio lauril solfato e ammonio lauril solfato (tensioattivi molto irritanti) e alcool (solvente e conservante molto irritante).

Infine, non farti convincere dalla fama del marchio: la notorietà non garantisce l’affidabilità o la qualità.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin