Come cambia la personalità con il passare degli anni?


La personalità di un individuo tende a mantenere le stesse caratteristiche di fondo con il passare degli anni, anche se nel complesso l’età comporta più o meno per tutti alcuni cambiamenti condivisi. Le persone diventano più stabili emotivamente e più coscienziose e, talora può sembrare difficile da credere, ma anche più gradevoli e disponibili. È quello che emerge dal primo grande studio effettuato indagando gli stessi soggetti, su come si modifica la personalità in un lasso temporale di circa 50 anni.

La personalità

La ricerca è stata realizzata da un gruppo di psicologi guidati da Rodica Damian, della University of Houston e pubblicata sulla rivista Journal of Personality and Social Psychology, ed è stata possibile grazie al fatto che nel 1960 era stato sottoposto a test di personalità un gran numero di studenti liceali americani, quasi 1800. Gli stessi che a distanza di 50 anni, quando ormai erano in pensione, sono stati rintracciati e nuovamente esaminati. «L’ordinamento dei tratti di personalità rimane abbastanza costante» dice la professoressa Rodica Damian. «Le persone che sono più coscienziose delle altre quando hanno 16 anni hanno molte probabilità di essere ancora le più coscienziose all’età di 66 anni. Anche se in media tutti diventano più coscienziosi, più stabili emotivamente e più gradevoli».

Le eccezioni

Comunque una certa variazione interpersonale esiste, dal momento che alcuni individui restano più simili a come erano ai tempi del liceo, mentre altri comunque tendono a scostarsi alquanto dalla personalità che avevano sui banchi di scuola. In alcuni casi, specie quando le vicende di vita si fanno complicate, possono esserci scostamenti anche significativi, che possono portare un individuo a entrare nell’area del disadattamento. Un insieme di fattori genetici e ambientali sono verosimilmente alla base di questi fenomeni. I ricercatori hanno esplorato in questo studio diverse aree della personalità: coscienziosità, gradevolezza, apertura verso nuove esperienze, estroversione e stabilità emotiva, tutti aspetti che studi precedenti avevano già individuato come fondamentali a qualsiasi età e anche in contesti geografici, culturali e sociali diversi. Nessuna differenza significativa, infine, nelle modalità con le quali procedono e si modificano nel tempo le personalità di uomini e donne, anche se lungo tutto il percorso ciascuno dei due sessi mostra più frequentemente alcune proprie caratteristiche tipiche.

22 agosto 2018 (modifica il 22 agosto 2018 | 11:14)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Pagina ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/salute.xml

Autore dell'articolo: admin