Colpo di coda dell'inverno



Appendice d’inverno sull’Italia nella prima domenica di maggio che ha portato piogge, vento neve e autentiche bufere con disagi, danni e anche alcune vittime da Nord a Sud. Era da 62 anni sull’Italia non si abbatteva una simile ondata di freddo in piena primavera. Il bilancio è di un pescatore disperso nel Mincio, vicino al lago di Garda, un anziano di 75 anni dispero vicino a Varese e un turista tedesco morto in Sicilia mentre faceva kitesurf. Tra i danni più rilevanti quelli al Duomo di Vigevano, chiuso dopo la caduta di calcinacci dal campanile, colpito da un fulmine e da forti raffiche di vento. 

Il pescatore disperso è un romeno che insieme a quattro connazionali si era riparato in auto vicino a Valeggio sul Mincio. La vettura, a cui non era stato inserita la marcia né il freno a mano, è finita nel fiume. Quattro uomini sono stati salvati da altri pescatori prima che la vettura si inabissasse, ma un quinto è stato portato via dalla corrente con l’auto. Sempre vicino a Mantova il treno per Milano delle 8.40, appena partito dalla stazione, ha urtato un albero caduto sui binari per il maltempo. Fortunatamente passeggeri e macchinisti non hanno riportato conseguenze. Il convoglio è stato fermato per le verifiche tecniche. 

Il disperso in provincia di Varese è un 75enne che di primo mattino nonostante il maltempo si era allontanato da casa in un’area boschiva del comune di Vergiate. Tutta la Lombardia è finita sotto un’ondata di maltempo: una forte grandinata si è abbattuta su Milano, piante cadute e allagamenti nel Lecchese, neve sulla Grigna, una bufera sul lago di Garda con venti fino a 100 km orari. Proprio il vento forte ha scoperchiato il tetto del centro sportivo a Lonato del Garda, mentre a Rivoltella la strada statale è stata bloccata per alcune ore a causa della caduta di un cipresso.

Disagi anche per il traffico aereo: sabato sera tre voli diretti a Malpensa sono stati dirottati su Orio al Serio per un forte temporale che si è abbattuto nella zona di Varese. In Alto Adige la neve è caduta fino ai 500 metri di quota e sulle Dolomiti si sono registrati anche 20-30 centimetri di neve fresca.

Un turista tedesco di 65 anni è infine morto nella riserva naturale Isole dello Stagnone a Marsala, nel Trapanese mentre si accingeva a un’uscita in kitesurf. L’uomo non aveva indossato le dotazioni di sicurezza come giubbotto e caschetto e stava stava per entrare in acqua quando, a causa del forte vento, la vela del kite si è gonfiata e lo ha sollevato, scaraventandolo contro il parabrezza di un’auto parcheggiata lungo la riva. 


Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin