Claudio Bisio a Repubblica: “Mai più a Sanremo”


Intervistato da Repubblica, l’attore parla del suo Sanremo e di un clima Rai faticoso e pesante. E su Virginia Raffaele dice: “Non abbiamo mai provato insieme, avremmo potuto giocare di più”.

Son passate ben due settimane dalla conclusione del Festival di Sanremo 2019, eppure non si è ancora finito di scriverne e di parlarne. Stavolta è Claudio Bisio a scatenare nuove ‘polemiche’, con una lunga intervista rilasciata a Repubblica nella quale dice “mai più a Sanremo” perché “in Rai il clima è pesante”. Un ‘no’ categorico, quindi, ad un possibile ‘Bisio bis’, come spiegato anche alla giornalista di Repubblica che lui stesso incalza con un “Mi chieda se lo rifarò” per poi risponderle “No, l’ho promesso a mia moglie”.

Non si dice pentito di aver condotto con Claudio Baglioni e Virginia Raffaele la 69esima edizione del Festival, ma bensì soffre di esserne uscito ‘schiacciato’, a causa di un ambiente Rai nel quale c’era timore per tutto.

“Ho scoperto che non si può essere di lotta e di governo” […] “Fare lo ‘spaccatutto’ e poi annunciare “ecco a voi la canzone…”. Ho tenuto fede al compito che mi era stato affidato: presentare. L’altra mia unica volta a Sanremo, da ospite della finale, sette anni fa, fu più facile”

E sulle ‘pressioni’ da parte della Rai prosegue: “Non parlerei di censura, ma proprio di clima Rai”, prima di spiegarne il significato con un esempio pratico, quello del suo storico sketch La lega dell’amore, anche inserito in un disco di Elio E Le Storie Tese e portato sul palco dell’Ariston con Michelle Hunziker: “Il ritornello è “Gioia, fratellanza, cuore, amore, mamma t’amo e nulla più”. Beh, non sa i problemi, è stata sollevata perfino la par condicio perché c’era ‘lega'”. Un clima ben diverso, insomma, da quello che lo stesso Bisio dice di aver respirato in Rai 25 anni fa, nella tv di Frassa e Guglielmi con un pezzo come Cielito Lindo.

Ad oggi, invece, “è tutto cambiato, sospettoso”, forse colpa del mondo incattivito che, spiega sempre Claudio Bisio, non lo risparmia da insulti social come ‘sporco comunista’.

La freddezza di alcune gag con la Raffaele scopriamo inoltre essere il frutto di troppe poche prove. A domanda ‘Virginia Raffaele?’ infatti Bisio risponde di aver un solo rammarico: aver provato molto poco insieme, cosa che, spiega Bisio, se evitata avrebbe permesso loro di giocare di più. Buono invece il giudizio su Baglioni: “Di lui mi piace il suo sense of humor e il coraggio. […] Sono fiero, ho fatto parte di un’edizione del Festival che sarà irripetibile. Sento già voci di ritorno alla tradizione”.

E sul vincitore del Festival, Mahmood, dice: “A me piace. Altro che sostenuto, è primo in classifica ovunque”.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin