Cinema post-yugoslavo e nuovi nazionalismi



Lipsia. In un’Europa sempre più segnata e frammentata da istanze nazionalistiche che fanno scivolare l’asse politico a destra, i paesi dell’ex-Yugoslavia si ritrovano ancora di più con i nervi scoperti e ferite non rimarginate. È l’impressione che si ricava da diversi film dei paesi balcanici presentati alla 61° edizione di Dok Leipzig, prestigioso e longevo festival internazionale del film documentario e dell’animazione, inaugurato lunedì scorso e che si conclude stasera. C’è una nuova generazione di registi che s’interroga sul passato … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin