Christian Bale non vuole più affrontare drastici sbalzi di peso per i suoi ruoli


Christian Bale preoccupato per la sua salute smetterà di alterare drasticamente il suo peso per adattarsi ai vari ruoli.

Christian Bale ha recentemente ammesso di aver bisogno di smettere di alterare drasticamente il suo peso corporeo in preparazione ai suoi ruoli. L’attore che ha recentemente conquistato la sua quarta candidatura agli Oscar per il suo ritratto dell’ex vicepresidente degli Stati Uniti Dick Cheney in Vice – L’uomo nell’ombra è rinomato per la sua straordinaria capacità di calarsi completamente nei personaggi che interpreta, performance spesso accompagnate da una impressionante trasformazione fisica.

Un esempio eclatante di questo approccio estremo ai suoi ruoli lo abbiamo visto in L’uomo senza sonno dove Bale ha perso circa 25 chili arrivando a pesarne solo 55 per poi guadagnarne 36 per raggiungere gli 86 chili necessari a vestire i panni del muscoloso Bruce Wayne in Batman Begins. E’ proprio il ruolo di Batman nei tre film di Christopher Nolan che ha spinto Bale in un regime alimentare che ha portato ad un cosiddetto “effetto yo-yo”, molto pericoloso per la salute. Dopo aver perso 25 chili l’anno dopo “Batman Begins”, per interpretare L’alba della libertà in cui l’attore pesava 61 chili, un ritorno al ruolo di Batman nel sequel Il cavaliere oscuro l’ha costretto a tornare a 86 chili, peso seguito da un altro sbalzo di ben 20 chili in meno per interpretare un eroinomane nel biopic sportivo The Fighter con un peso di 66 chili. Dopo la candidatura all’Oscar per il ruolo in “The Fighter”,  l’attore ha messo su peso e muscoli guadagnando 24 chili per un’ultima volta nei panni di Batman in Il cavaliere oscuro – Il ritorno. Gli ultimi due ruoli che hanno visto Bale mettere su parecchio peso sono stati per American Hustle e il recente “Vice – L’uomo nell’ombra”, per entrambi i film l’attore ha guadagnato circa 20 chili.

Da una dichiarazione rilasciata in una recente intervista con il Sunday Times, Bale sembra aver deciso di lasciarsi alle spalle i regimi alimentari estremi che hanno contrassegnato le migliori performance della sua carriera. l’attore ha dichiarato che cambierà totalmente il suo approccio, in particolare dopo aver appreso che Gary Oldman non ha guadagnato alcun peso per la sua interpretazione di Winston Churchill in L’ora più buia.

Non posso continuare a farlo, davvero non posso, la mia mortalità mi sta guardando dritto in faccia.


Nonostante le trasformazioni di Bale siano straordinarie e mostrino una dedizione incredibile al mestiere di attore, non sono di certo il modo più salutare per vivere. La ricerca ha dimostrato che ciò che viene chiamata “dieta yo-yo” può aumentare il rischio di malattie cardiache, diabete e altre condizioni mediche potenzialmente gravi.

Bale a 44 anni è giunto alla comprensibile conclusione di aver messo abbastanza alla prova il suo fisico, e che è giunto il momento di ridimensionare il suo approccio attoriale e nel caso puntare magari al make-up che nel frattempo ha raggiunto livelli di realismo davvero stupefacenti. Per quanto riguarda “L’ora più buia”, Oldman è diventato Churchill con quattro ore di applicazione di un complesso e realistico make-up integrale che è valso a Oldman un Oscar come miglior attore e una seconda statuetta è andata al team di truccatori.

Come potete vedere dall’immagine a seguire, Bale ha perso rapidamente il peso preso per il ruolo di Cheney per interpretare Ken Miles, ingegnere e pilota di vetture da corsa nel biopic Ford v. Ferrari di James Mangold in uscita quest’estate. Al momento Bale non ha firmato per nessun altro progetto, ma quando lo farà sarà una scelta sicuramente più ponderata rispetto al passato.

 

 

 

Fonte: Ladbible

 

 

 




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin