Che tempi ci sono per approvare la nuova versione della manovra


manovra al senato 30 emendamenti



La manovra arriverà nell’Aula del Senato giovedì o venerdì di questa settimana, ma il dato principale della giornata, dopo l’intesa nel governo sancita nel vertice notturno di Palazzo Chigi e in attesa della risposta dell’Europa, è che la commissione Bilancio di Palazzo Madama inizierà tra poche ore i suoi lavori dopo giorni e giorni di impasse e che in Aula arriverà un testo ‘emendato’ dai commissari.

Testo che dopo l’approvazione tornerà alla Camera per il via libera definitivo forse nei giorni compresi tra Natale e Capodanno.

Meno di trenta emendamenti

“Abbiamo l’esigenza di lavorare almeno due giorni pieni”, ha detto il presidente della commissione, Daniele Pesco.

Sul tavolo i senatori dovrebbero trovare un pacchetto di emendamenti del governo (meno di trenta, alcuni dei quali potrebbero arrivare già in giornata) e la summa – annunciata ieri sera dai relatori e dall’esecutivo – tra le proposte presentate dalla maggioranza e dalle opposizioni su cui è stata riscontrata una sostanziale convergenza.

I capitoli su cui si cerca una sintesi riguardano il sostegno delle attività degli enti locali e gli investimenti pubblici, le norme in favore di Genova e quelle per far fronte ai danni provocati dal sisma (ecobonus e sisma bonus), la spesa per il personale sanitario, la flat tax al 7% per i pensionati residenti all’estero che decideranno di trasferirsi nelle regioni del Sud Italia e i fondi per gli orfani vittime del femminicidio.

Sforbiciate ed ecotasse

Tra le altre misure – insieme al corposo fascicolo dei segnalati, alla sforbiciata delle pensioni d’oro, al pagamento dei debiti della Pa verso le aziende creditrici e alla riduzione del cuneo fiscale con il taglio delle tariffe Inail – ci sarà anche la nuova versione dell’ecotassa, materia di scontro nei giorni scorsi tra la Lega e il Movimento 5 Stelle che l’aveva voluta introdurre nel passaggio alla Camera insieme agli incentivi per l’acquisto delle auto ‘green’.

L’imposta – ha affermato il vicepremier Luigi Di Maio – colpirà solo “i Suv diesel o benzina e le supercar extralusso”, mentre per le macchine elettriche o ibride è confermato lo sconto fino a 6.000 euro.

“In Aula chiuderemo in tempi brevi perché il grosso del lavoro lo faremo in commissione, che è anche una richiesta delle opposizioni che cercheremo di garantire”, ha spiegato ai cronisti il capogruppo del Movimento 5 stelle, Stefano Patuanelli.

Per il Pd pericolo di caos

“La verità è che noi non sappiamo ad oggi molto di questa manovra, e questa è la cosa che ci preoccupa. Io non ho mai visto che al 17 dicembre ci sia stato un livello di tale incertezza e, direi, purtroppo di confusione come quello attuale. L’unica cosa chiara è che la manovra viene decisa piu’ nel rapporto con Bruxelles che nel rapporto col Parlamento italiano. La cosa non mi entusiasma”. Così l’ex premier Paolo Gentiloni rispondendo ai giornalisti a margine di un incontro organizzato dal Partito Democratico a Padova. 

“I sovranisti subiscono il diktat europeo”

Sottilmente perfido il commento di Mara Carfagna, di Forza Italia: “Il deficit è il 2% e la manovra dei sovranisti viene scritta a Bruxelles”.  Di Maio è semmai dell’opinione opposta: “Continueremo a superare i limiti e continueremo a volare, sempre più in alto”. Poi, più terra-terra: ““La trattativa che si sta facendo con l’Unione europea è per evitare la procedura d’infrazione, che vogliamo evitare; non abbiamo nessun interesse ad averla”.

Cauto anche Salvini: “Abbiamo esercitato buon senso, ragionevolezza. Di più non è possibile, a meno che non ci chiedano di cancellare tutto e dimenticarci le promesse fatte agli italiani. In tal caso sarebbe un cortese no”.

manovra al senato 30 emendamenti

 Afp

 Jean Claude Juncker e Giuseppe Conte

Un segnale da Bruxelles

La Commissione europea intanto potrebbe decidere di rinviare la sua decisione sulla procedura per deficit eccessivo nei confronti dell’Italia. A quanto si apprende, il punto non sarebbe iscritto nella bozza di ordine del giorno del collegio dei commissari di mercoledì. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link ufficiale: http://formiche.net/feed/

Autore dell'articolo: admin