Cgil, Cisl e Uil contrari al salario minimo: «Dare valore erga omnes ai contratti»



Cgil, Cisl e Uil sono contrari all’istituzione di un salario minimo orario in Italia perché «potrebbe favorire la fuoriscita dai contratti nazionali, diventando uno strumento per abbassare i salari e tutele dei lavoratori». La posizione è stata ribadita ieri in un’audizione alla commissione lavoro del Senato dove si sta discutendo sulla proposta di legge dei Cinque Stelle. Anche il Pd ne ha presentata una. Sullo stesso tema i sindacati parleranno con gli industriali oggi alle 15,30 nella sede romana di … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin