Ceccobelli, una consacrazione processuale



L’arte è il luogo della complessità. È il luogo in cui il nostro spirito può arricchirsi di esperienze nuove ed elevarsi libero dalle costrizioni della logica comune. È il luogo di un’ambiguità spazio-temporale in cui riusciamo a percepire contemporaneamente il «qui e ora» dell’oggetto e l’«altrove e sempre» da cui l’opera proviene e a cui è destinata. È il luogo in cui la materia inerte, carta, stoffa, legno, vetro, sabbia, tempera, olio o catrame, libera da avvilenti urgenze funzionali, è … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin