C’è un terzo arresto per l’uomo fatto a pezzi e bruciato a Milano


smembrato bruciato terzo arresto

REMY GABALDA / AFP 


 Un’auto della polizia francese




C’è un terzo arresto per l’omicidio avvenuto sabato sera alla Bovisasca, quartiere nord di Milano, dove un uomo è stato prima accoltellato e poi smembrato in seguito ad una lite.

Dopo i due colombiani arrestati il 1 aprile, una terza persona considerata complice nella vicenda è stata catturata dalla polizia in Francia.

Si tratta di un colombiano 21enne, come il connazionale accusato di aver compiuto materialmente l’omicidio. Le indagini della polizia hanno consentito di bloccarlo a Rungis a sud di Parigi vicino all’aeroporto di Orly, con la collaborazione della polizia francese. Il mandato d’arresto europeo era stato emesso dal gip di Milano su richiesta del pm Paolo Storari, che ha in mano il fascicolo.

Secondo gli investigatori il 21enne ha aiutato concretament nell’omicidio, avvenuto il 30 marzo notte in via Cascina dei Prati, mentre il 38enne, anche lui fermato ieri, ha poi collaborato a fare a pezzi il cadavere. I capi di imputazione sono: omicidio, vilipendio, distruzione e soppressione di cadavere. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin