C’è Posta Per Te, Gerry Scotti piange per il padre scomparso (video)


Il conduttore pavese piange ricordando il padre operaio, di cui ricorda i pochi ed intensi momenti di vita trascorsi insieme.


Gerry Scotti battezza con le proprie lacrime la terza puntata della ventiduesima edizione di C’è Posta Per Te, lo show del sabato sera di Canale 5 condotto da Maria De Filippi. Il conduttore pavese, tra le punte di diamante di casa Mediaset, si è commosso prima, durante e dopo il racconto della storia che lo ha visto protagonista, la prima della serata: a dividere la busta Michele e il padre Francesco, malato di artrite reumatoide degenerativa, a cui il figlio ha voluto regalare l’incontro col conduttore di Caduta Libera.

Una volta incontrato l’uomo, che ha ricevuto anche la visita della moglie e della giovane figlia, Gerry Scotti ha colto l’occasione per ricordare il padre scomparso, a cui era profondamente legato nonostante il poco tempo trascorso insieme. Una famiglia modesta quella di origine del conduttore, trainata proprio dal papà Mario, che pur lavorando di notte è riuscito comunque a rimanere vicino al figlio:

Quei minuti che riusciva a dedicarmi ce li ho ancora nel cuore.

Tante le lacrime versate dal conduttore in studio, che ha rivisto nel rapporto tra i due protagonisti della storia quell’affetto che continua a nutrire per il padre scomparso, a cui ha voluto dedicare l’applauso del pubblico:

Questo è un applauso per mio padre che cantava anche bene, se lo sarebbe meritato.

A consegnare a Gerry Scotti il regalo scelto per il destinatario dell’invito, la sua personale scatola autografata del gioco da tavolo Chi vuol essere milionario?, l’assistente di studio Piero, che il conduttore pavese è solito chiamare a Tu sì que vales quando deve entrare in studio il camioncino della sua Scuderia. Un attentato ai condotti lacrimali dello zio Gerry!




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin