Castrazione chimica | M5S vota in Aula come l’opposizione


Camera dei Deputati

Il Movimento 5 Stelle era stato molto chiaro sulla castrazione chimica promossa dalla Lega con un emendamento al ddl Codice Rosso per tutelare le vittime della violenza domestica e di genere e oggi in Aula, mentre quasi tutti i deputati della Lega si sono espressi a favore dell’ordine del giorno che includeva proprio la cassazione chimica come alternativa al carcere per gli stupratori, i deputati del Movimento 5 Stelle hanno votato contro.

Erano stati i deputati di Fratelli d’Italia, stavolta, a presentare l’ordine del giorno e a supportarli ci sono stati soltanto i colleghi della Lega. E i numeri non ci sono stati: 383 voti contro, 126 a favore e un deputato della Lega che ha preferito astenersi. Giuseppe Basini ha così motivato la propria decisione:

Credo che lo Stato non abbia mai diritto di interferire in questa maniera. Se uno ha tendenze aggressive dobbiamo permettere la lobotomia prefrontale? Io non credo che faccia parte del diritto e delle nostre tradizioni un provvedimento come questo.

Tutti i deputati del Movimento 5 Stelle hanno quindi confermato in modo plateale la propria opposizione alla discussa misura, spaccando così la maggioranza sul tema e provocando le reazioni divertite di Forza Italia. Giorgio Mulè, deputato di FI, è subito corso su Twitter per sbeffeggiare il governo gialloverde:

Sulla castrazione chimica la maggioranza è andata in frantumi alla Camera: Lega favorevole, 5Stelle contrari. Però governano ne’ d’amore ne’ d’accordo. Solo potere per il potere.

Lega: “Sconcertati e dispiaciuti”

Fonti vicine alla Lega riportate da Tgcom sostengono che i deputati del Carroccio sono “sconcertati e dispiaciuti” per il fatto che gli alleati del Movimento 5 Stelle abbiano votato assieme a PD e Forza Italia, contro il testo presentato da Fdi e sostenuto proprio dal partito di Matteo Salvini. La Lega si difende affermando che si tratti di “una norma applicata in altri Paesi per limitare la violenza di pedofili e stupratori”. Il M5S replica seccamente con una nota: “Sulla castrazione siamo sempre stati compatti e coerenti”, sottolineano, ricordando si essere stati contrari al provvedimento sin dalla sua prima ipotesi.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin