Carlo Cottarelli critico verso il reddito di cittadinanza


“I soldi per far star meglio gli italiani vengono dagli italiani stessi, non vengono dalle tasse”

Carlo Cottarelli

Carlo Cottarelli, l’economista che per qualche ora ha rischiato di diventare il nuovo Presidente del Consiglio italiano, è ormai ospite fisso di Fabio Fazio a “Che tempo che fa” su RaiUno, ha preso parte in queste ore alla convention di Forza Italia a Milano e lì ha spiegato di non aver apprezzato particolarmente la mossa del governo di Conte sul reddito di cittadinanza.

Il motivo è semplice, e condiviso nei giorni scorsi da molte voci contrarie alla manovra: “Perché se si vuole mettere stabilmente il reddito di cittadinanza si finanzia con soldi a prestito?

Per Cottarelli non è stata “un’idea particolarmente brillante“:

I soldi per far star meglio gli italiani vengono dagli italiani stessi, non vengono dalle tasse, perché le tasse non si vogliono aumentare, e neanche con i tagli alla spesa perché non si vogliono fare, ma vengono dai soldi a prestito e questo è un po’ un controsenso.

L’economista ha paragonato il reddito di cittadinanza ai famosi 80 euro di Matteo Renzi, perché proprio come la mossa dell’ex Presidente del Consiglio anche il reddito di cittadinanza entrerà in vigore a ridosso delle elezioni.

Ma Cottarelli, direttore dell’Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani, non è critico soltanto della manovra economica. Ha molto da dire anche sul modo in cui l’Italia ha gestito l’arrivo dell’Euro:

Lo abbiamo usato male. È come se avendo una bici per andare veloce noi la avessimo usata mettendocela in spalla anziché pedalando. Lo abbiamo usato male, ma questo non vuol dire che dobbiamo buttarlo via: potremmo imparare ad usarlo meglio.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin