Calabria, elefante scappa dallo zoo e va al mare


In Calabria residenti e turisti hanno sorpreso un elefante che era scappato dal circo per andare a fare un bagno al mare!


In Calabria chi si trovava in spiaggia a Santa Maria del Cedro, in provincia di Cosenza, ha avuto una sorpresa davvero inaspettata, un compagno di mare che nessuno si aspetterebbe mai di vedere, non almeno dalle nostre parti. All’improvviso, infatti, sulla spiaggia calabrese è arrivato un elefante, che si è diretto nel mare per farsi un bel bagno rinfrescante.

Il grosso pachiderma si è presentato come se nulla fosse. Ovviamente alcuni dei presenti hanno mostrato spavento e paura, ma per lo più erano incuriositi, anche perché il grosso animale non ha dato fastidio a nessuno. E’ comparso all’improvviso e si è diretto in acqua, dove è rimasto a lungo.

Gli spettatori increduli hanno anche girato un video che in brevissimo tempo è diventato virale:

L’animale era appena scappato da un circo che si trovava da poco in città. Non si sa ancora bene come ce l’abbia fatta ad allontanarsi. Prima era stato avvistato per strada ed erano arrivate delle segnalazioni.

Il presidente nazionale dell’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente – AIDAA, Lorenzo Croce, ha inviato un esposto alla Procura della Repubblica di Cosenza per chiedere che siano verificate le condizioni degli animali e la loro sicurezza da parte dei proprietari del circo Amedeo Orfei, da dove il pachiderma era scappato.

Due sono le cose o questo elefante è fuggito realmente e quindi lo stato di sicurezza della tenuta degli animali di quel circo è gravemente insufficiente, in quanto fuggendo l’elefante ha messo in pericolo innanzitutto la propria incolumità e poi anche quella delle persone che ha incontrato nella sua corsa verso il mare, oppure come credono oramai in tanti questa è una fuga pilotata, in modo da creare della pubblicità gratuita per il circo, ma anche in questo caso si tratta di un gesto grave, in quanto l’elefante seppure accompagnato a distanza dai suoi carcerieri circensi avrebbe potuto creare panico e mettersi in pericolo per questo chiediamo che si facciano verifiche approfondite e si verifichi che non siano stati commessi reati in questa vicenda che sa molto di trovata estiva di circensi in cerca di pubblicità gratuita.

Chissà cosa avrà pensato l’animale, abituato alle gabbie e al lavoro del circo, in questa ora d’aria e di libertà!

Foto iStock




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin