Bugatti Voiture Noire, l’auto più costosa di sempre: 11 milioni di euro


È l’erede della Type 57 SC Atlantic, l’auto più bella e costosa della storia. La Voiture Noire, che Bugatti presenta a Ginevra per celebrare i suoi 110 anni di storia, è la vettura più costosa sul mercato, una one off da 11 milioni di euro, tasse escluse. Un oggetto che trascende il concetto di mezzo di trasporto la per entrare di diritto nella categoria delle opere d’arte e del lusso più totale, proprio come il capolavoro disegnato da Jean Bugatti prodotto dal 1936 al 1938 in soli quattro esemplari, considerato la prima supercar extralusso della storia per le sue prestazioni: sfiorava oltre 80 anni fa i 220 km/h. La Type 57 SC Altantic (l’esemplare più importante è rimasto oggi nella collezione privata di Ralph Lauren) si basava sulla concept car Aérolithe del 1935 sparita durante la seconda guerra mondiale: era costruita con una ossessiva attenzione ai dettagli, dai raffinati interni gioiello alla carrozzeria a goccia nata da una fusione concettuale tra la corrente decò e e l’industria aeronautica. La nuova one-off prosegue la filosofia lanciata dalla Divo, con una rivisitazione totale del design e delle finiture sulla base della Chiron senza modificare la piattaforma meccanica. Definita una coupé che unisce il confort di una limousine alle prestazioni di una hypercar, la Voiture Noire adotta lo stesso W16 quadriturbo da 1.500 CV della Chiron. Meno massiccia e più filante della Chiron , con la scritta Bugatti a lettere maiuscole integrata sopra la targa, ha un muso allungato simile a quello della Divo nello splitter inferiore, ma totalmente inedito per quanto riguarda gruppi ottici e sfoghi sul cofano.

Carbonio

Carrozzeria in fibra di carbonio verniciata in tinta Deep Black Gloss, ha una fiancata estremamente pulita, con una rivisitazione della “C Line” ancora più morbida e raccordata con il tetto, che fa da cornice ideale al parabrezza e ai cristalli laterali ridisegnati e privi di montante a vista. Dal frontale fino alla coda, un bordo centrale richiama all’elemento stilistico più particolare della Atlantic, mentre in coda è stato ridisegnato l’intero elemento, con un Led unico curvo per i gruppi ottici, la copertura motore integrale che per la prima volta nasconde le testate del W16, cerchi in lega specifici, l’alettone attivo e sei terminali di scarico . «Automotive haute couture» la definisce il presidente di Bugatti Stephan Winkelmann . «La nuova Voiture Noire è la perfetta Gran Turismo, esclusiva, potente e lussuosa come l’auto di Jean Bugatti- dice Stephan Winkelmann- Bugatti suscita emozioni e passioni nel mondo e i clienti si aspettano da noi di continuare ad essere sorpresi al di sopra di ogni immaginazione» . «La Voiture Noire – continua Winkelmann- vuole essere proprio l’interpretazione più moderna dello spirito della Gran Turismo, tributo alla tecnologia e al design perfetti».

8 marzo 2019 (modifica il 8 marzo 2019 | 10:49)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Pagina Ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/motori.xml

Autore dell'articolo: admin