Brexit, la Gran Bretagna voterà o no alle Europee? La lettera di Theresa May


La Premier britannica ha inviato una lettera a Donald Tusk.

Brexit sì o Brexit no? E, soprattutto, Brexit quando? In questa fase in cui il Regno Unito fatica a trovare un accordo per lasciare definitivamente l’Unione Europea, i cittadini europei di pongono soprattutto una domanda: ma i britannici andranno a votare il 26 maggio per il rinnovo del Parlamento Europeo? Questo loro tentennamento influirà sulla composizione di un Parlamento che poi saranno gli europei a doversi “sorbire”?

Il fatto che l’UK abbia chiesto all’UE una proroga per la concretizzazione della Brexit potrebbe causare un accavallarsi di date, per cui è probabile che il Regno Unito faccia ancora parte dell’UE il 26 maggio, quando tutti i cittadini europei saranno chiamati alle urne.

Oggi la premier britannica Theresa May ha scritto una lettera a Donald Tusk, il Presidente del Consiglio Europeo, in vista del vertice del 10 aprile e ha spiegato come si sta muovendo il governo britannico circa la possibilità di votare o meno per le elezioni europee:

“Il governo britannico vuole concordare una tabella di marcia per la ratifica che permetta al Regno Unito di ritirarsi dall’Ue prima del 23 maggio e così cancellare le elezioni parlamentari europee, ma continuerà a fare preparazioni responsabili per organizzarle, se questo piano non si dimostrasse possibile”

Insomma, il tempo stringe e la soluzione migliore sarebbe quella di concludere la Brexit entro il 23 maggio, ossia poco prima delle elezioni europee, in modo che i britannici non vadano a votare per un Parlamento che poi con loro avrà poco o nulla a che fare.

In ogni caso, la Gran Bretagna non vuole farsi trovare impreparata davanti all’eventualità che la Brexit non si concluda a maggio, ma slitti ai mesi successivi e in quel caso anche i britannici dovranno votare per il nuovo Parlamento europeo.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin