Blitz contro il caporalato a Matera


raccolta della frutta

Una importante operazione dei carabinieri di Matera contro il caporalato è stata eseguita dalle prime ore di oggi al termine di una delicata indagine che ha permesso di accertare il coinvolgimento di quattro imprenditori agricoli titolare di cinque aziende agricole situate nella provincia di Matera.

Le indagini sono legate ad un’operazione del gennaio scorso, quando 12 persone finirono in manette a Matera per lo sfruttamento di lavoratori stranieri impiegati nella raccolta di frutta e verdura. Gli imprenditori agricoli coinvolti in questo nuovo filone delle indagini sul caporalato sulle coste della Basilicata arruolavano i braccianti agricoli da sfruttare attraverso i social network e li costringevano a lavorare anche fino a 14 ore consecutive per appena 3,5 euro l’ora.

I lavoratori provenivano principalmente dalla Romania e venivano adescati all’estero con la promessa di un lavoro in Italia. Al loro arrivo, però, erano costretti a consegnare i documenti di identità, prendere in affitto abitazioni legate agli stessi sfruttatori – il costo dell’affitto veniva detratto direttamente dal salario – e lavorare nei campi sotto continue minacce e intimidazioni.

Le cinque aziende agricole coinvolte sono state poste sotto sequestro e i quattro imprenditori sono accusati di intermediazione illecita e sfruttamento dei lavoratori.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin