Bimbo ucciso a Cardito, il compagno della madre ha confessato


È arrivata in queste ore la confessione di Tony Essoubti Badre, il 24 finito in manette a Cardito (NA) per l’omicidio del piccolo Giuseppe, 7 anni, e il ferimento della sorellina di un anno più grande, ora fuori pericolo. Il giovane, compagno della madre dei due bimbi, si sarebbe avventato sui due bimbi con calci e pugni in un impeto di rabbia scatenato, secondo quanto emerso nel corso del lungo interrogatorio, da un anno fatto in casa dai piccoli mentre stavano giocando.

I due bimbi avrebbero rotto la sponda del letto che era stata acquistata da poco “dopo aver fatto tanti sacrifici“. Questo avrebbe fatto scattare nell’uomo la violenza inaudita che ha poi portato alla morte del bimbo e al ferimento della bimba, ancora ricoverata in ospedale.

Il giovane avrebbe anche ammesso di aver picchiato i due bimbi a mani nude, escludendo quindi di aver utilizzato anche il manico di una scopa, come emerso nelle prime ore. Se l’uomo si trova ora rinchiuso nel carcere napoletano di Poggioreale, la posizione della madre dei bimbi è ancora al vaglio degli inquirenti, impegnati in queste ore nel ricostruire l’esatta dinamica della tragedia.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin