Bici contromano e hoverboard liberi: come cambierà il CDS?


In Commissione Trasporti della Camera si discutono importanti modifiche al Codice della Strada che potrebbero rivoluzionare la circolazione dentro e fuori città.


modifiche codice della strada bici contromano

Il Codice della Strada potrebbe cambiare di nuovo per venire incontro alle esigenze di una mobilità, soprattutto urbana, che sta mutando. In Commissione Trasporti della Camera dei Deputati si sta infatti discutendo sulla modifica di alcune delle norme del CDS, anche se ancora siamo lontani dall’approvazione.

Le novità principali riguardano i ciclisti e i motociclisti, ma si apre anche a nuovi mezzi di trasporto come hoverboard e monopattini elettrici, mentre per gli automobilisti si parla di nuovi obblighi ma anche nuove possibilità.

Ciclisti: le modifiche al CDS in discussione

biciclette nel traffico

Per quanto riguarda i ciclisti la modifica al Codice più importante attualmente in discussione riguarda la possibilità di circolare contromano all’interno dei centri abitati, anche se la strada è stretta. Attualmente i ciclisti possono circolare in senso opposto di marcia solo se la carreggiata è ampia almeno 4,25 metri, il limite di velocità per le auto non supera i 30 km orari e se la strada è all’interno di una ZTL.

Altra proposta di modifica del CDS interessante per i ciclisti è la cosiddetta “striscia di arresto avanzata“: una linea posta qualche metro più avanti rispetto a quella che segna il punto dove le auto devono fermarsi al semaforo. In questo modo, quando scatta il verde, i ciclisti partono per primi.

Infine, i ciclisti potrebbero circolare anche nelle corsie riservate agli autobus e ai taxi. Quest’ultima misura sopperirebbe alla storica e cronica mancanza di piste ciclabili in Italia ma, allo stesso tempo, probabilmente sarebbe l’ammissione per legge del fatto che in Italia le piste ciclabili non si faranno mai.

Motociclisti: le modifiche al CDS in discussione

abbigliamento tecnico moto

Tra le misure in discussione che riguardano i motociclisti va citata quella che prevede l’obbligo di abbigliamento tecnico per i centauri. Una misura molto simile è già in atto in altri Paesi europei, come la Francia.

Si ipotizza, inoltre, l’apertura alla circolazione in autostrada anche per le moto elettriche. Le due ruote a batteria, al momento, per un vuoto normativo non possono entrare in autostrada.

Automobilisti: le modifiche al CDS in discussione

autostrada 3 corsie

Anche per chi si muove in auto ci sono delle proposte attualmente in discussione in Commissione Trasporti alla Camera. Innanzitutto la possibilità di raggiungere i 150 chilometri orari di velocità massima sulle autostrade a tre corsie.

Poi l’istituzione, obbligatoria per legge e non più a discrezione dei sindaci, dei “parcheggi rosa” per le donne in gravidanza.

Infine, si prevede un aumento delle sanzioni per chi fuma o usa il cellulare mentre sta guidando.

Mezzi elettrici leggeri: le modifiche al CDS in discussione

hoverboard

Ultimo gruppo di modifiche al Codice della Strada attualmente in discussione in Commissione sono quelle che riguardano i piccoli mezzi elettrici come monopattini e hoverboard.

Attualmente questi mezzi non sono nemmeno citati dal CDS, ma la loro diffusione negli ultimi anni è cresciuta a dismisura, portando già ai primi esperimenti di “scooter sharing” (dove scooter è inteso all’inglese: monopattino) a Roma e Milano.

Sembra ormai assodato che questi mezzi debbano finalmente comparire nel CDS, ma si sta discutendo su dove possano circolare: nella aree pedonali? Sulle piste ciclabili? Su strada normale?

Da decidere, infine, quali misure di sicurezza adottare per guidarli (solo il casco o anche abbigliamento tecnico, come per le moto?) e se sia necessaria l’assicurazione RCA per circolare.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin