«Bias, l’insidia per il cervello ecologista»


Fra i vari movimenti ecologisti il «Movimento della Transizione» è indubbiamente uno dei più completi, capace di tenere assieme tutti gli aspetti importanti del cambiamento, da quelli macroscopici come l’analisi dei sistemi socio-economici e naturali, a quelli più piccoli come i processi di cambiamento individuale. Si tratta di un movimento nato a Totnes, in Inghilterra, nel 2002 e presto diffusosi in tutto il mondo con l’obiettivo di traghettare la nostra società industriale verso un modello più resiliente, sostenibile, equo e … Continua

L’articolo «Bias, l’insidia per il cervello ecologista» proviene da il manifesto.


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin