Bentley EXP 100 GT La coupé dei Pronipoti


Bentley Motors, la Casa fondata il 10 luglio 1919 a Crewe, nella dolce campagna inglese, compie cento anni e si fa un regalo speciale: l’auto del futuro. «Questa vettura mostra la direzione in cui i nostri clienti vogliono viaggiare. Ossia, verso una mobilità di lusso e sostenibile». Adrian Hallmark, presidente e Ceo di Bentley, ha presentato così, proprio nel giorno del «centenario», l’originalissimo concept Bentley EXP 100 GT, che sorprende per la pulizia avveniristica del design e il fascino d’altri tempi.

Lusso ed etica, con un occhio alla tecnologia d’avanguardia per una Gran Turismo dalle forme sofisticate e impressionanti. È questa la formula che i progettisti hanno seguito per quest’auto totalmente elettrica e, volendo, a guida autonoma che sbarcherà sul mercato soltanto nel 2035. Misure imponenti (5,8 metri di lunghezza per 2,4 di larghezza), la grande coupé del futuro di Casa Bentley si distingue per diverse caratteristiche importanti. Sul frontale, luci rotonde su una griglia a nido d’ape illuminata che non passa certo inosservata e richiama, dicono i progettisti, la celebre «Blower» Bentley degli anni Venti. Lo stemma della “B” alata emerge quando ci si avvicina. Le enormi porte (larghe ben due metri) si aprono lateralmente verso l’alto raggiungendo quota tre metri.

All’interno, la consueta cura del dettaglio e dei materiali della casa di Crewe. Con l’aggiunta di raffinatissimi decori eco-sostenibili: radica Copper Infused Riverwood ottenuta da legno antico di 5.000 anni, tappetini di lana «made in England», vernici realizzate con un pigmento prodotto dalla cenere di lolla di riso. In alcuni punti, i diversi materiali – vetro, legno, tessuto e pelle – «scorrono» senza soluzione di continuità. E i sedili biometrici-adattabili, con tre possibili configurazioni, ricordano una navicella spaziale appena uscita da un film di fantascienza. Un innovativo tetto in vetro con prismi integrati catturano la luce esterna e la convogliano nell’abitacolo utilizzando le fibre ottiche.

«Come le iconiche Bentley del passato, l’EXP 100 GT è il tipo di auto che offre ai passeggeri un’esperienza di viaggio straordinaria ed emozionante», ha detto il capo del design di Bentley, Stefan Sielaff. Elemento essenziale è il Bentley Personal Assistant, intelligenza artificiale su quattro ruote, che registra e ripropone le preferenze di pilota e passeggeri. Gli occupanti possono selezionare manualmente una delle cinque diverse modalità di comfort e i sistemi interattivi apprenderanno e alla fine anticiperanno i loro desideri. Zero emissioni per l’EXP 100 GT, mossa da un propulsore, il Next Generation Traction Drive, che utilizza quattro motori elettrici: garantiscono un’accelerazione da 0 a 100 in meno di 2,5 secondi e una velocità massima di 300 km/h e una coppia massima di 1.500 Nm.

In Bentley assicurano (con notevole ottimismo) che l’auto avrà un’autonomia di 700 km e non peserà più di 1900 kg, grazie a una struttura in alluminio leggero e fibra di carbonio e a batterie con cinque volte la densità di energia di oggi che si ricaricheranno all’80% in 15 minuti. Il sistema di trazione di nuova generazione assicurerà un controllo ottimale tramite il ripartitore di coppia, applicando il 50% di potenza in più e il 35% di massa in meno per prestazioni più efficaci in curva. un innovativo tetto in vetro con prismi integrati, che la catturano e la convogliano nell’abitacolo utilizzando le fibre ottiche.

11 luglio 2019 (modifica il 11 luglio 2019 | 20:35)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Pagina Ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/motori.xml

Autore dell'articolo: admin