Beffare Facebook



Lo scandalo di Cambridge Analytica, compagnia inglese che ha comperato milioni di profili di Facebook per influenzare le elezioni in diversi paesi, è un momento di passaggio per la consapevolezza pubblica riguardo i social media. Prima era una comodità, ora è palesemente uno strumento di controllo del consenso e Zuckerberg ammette davanti al Senato che di mestiere fa pubblicità: “we run ads”. La comunità attivista hacker italiana, forse perché comunicava già in rete, ha inizialmente ignorato Fb, per poi rilevare … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin