Bashir militarizza il Sudan: stato di emergenza e governatori-soldati



Due mesi, 57 morti e mille arresti dopo, il presidente sudanese Omar al-Bashir reagisce con il pugno di ferro alle manifestazioni che da metà dicembre invocano la sua cacciata. Venerdì ha dichiarato lo stato di emergenza per un anno, sciolto il governo centrale e quelli locali: al posto dei 18 governatori civili arrivano i militari. Ieri ha nominato un nuovo premier e il suo nuovo vice: primo ministro diventa Mohamed Tahir Ayala, ex governatore e «delfino» di Bashir nel caso … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin