Base in dissenso, la sindrome veneta colpisce i grillini



Sono i giorni più difficili da quando Luigi Di Maio è «capo politico» del Movimento 5 Stelle e da quando ha deciso che doveva andare a tutti i costi al governo. SABATO SCORSO, nel mezzo delle tensioni sulla finanziaria e sulla perdita di consenso tra i suoi stessi parlamentari e mentre impazzavano le divergenze con il contraente leghista del contratto di governo gialloverde, Di Maio è andato nel trevigiano, a Lovadina di Spresiano. Qui, nel cuore del veneto leghista, ha … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin