Barca in avaria: 100 migranti al largo di Misurata


100 migranti barcone in avaria libia

Nuovo allarme migranti per le 100 persone segnalate a bordo di un barcone in avaria a largo della Libia, a circa 60 miglia a nord dalla città di Misurata. A dare la notizia è Alarm Phone, un call center di volontari che raccoglie le richieste di soccorso in mare che giungono dai migranti.

Su Twitter gli attivisti spiegano che le persone a bordo dalla barca in avaria: “Volevano che informassimo le autorità, ma non quelle libiche, La prima chiamata è arrivata alle 11, in una successiva i migranti hanno detto di avere a bordo anche un bimbo “in stato di incoscienza o deceduto”.

La Valletta, secondo Alarm Phone, ha avviato le procedure per raggiungere il natante in difficoltà, in modo da evitare un’altra tragedia della disperazione dopo i due naufragi con 170 tra morti e dispersi avvenuti nel giro di pochi giorni nel mare Mediterraneo.

I volontari di Alarm Phone fanno sapere di aver “chiamato Roma fornendo la nuova posizione Gps. Ci hanno detto di chiamare Malta”. Poi sono state “contattate Italia, Malta e Libia per sapere a chi spettasse il coordinamento delle operazioni” e alla fine Malta ha risposto “confermando” di prendere in carico la richiesta di soccorso.

Alarm Phone poi accusa apertamente l’Ue di essere responsabile di queste “rotte mortali” e di lasciare un enorme vuoto nella zona di salvataggio più pericolosa.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin