Autostoppisti da spiaggia



La spiaggia distava una decina di chilometri dalla città e per raggiungerla d’estate c’era il servizio giornaliero delle corriere, a cui però rinunciavamo: i soldi del biglietto erano destinati al chiosco dello stabilimento balneare per la gazzosa o il ghiacciolo. E così si tentava l’autostop ai pendolari del mare. Quindici minuti, venti al massimo, sul ciglio della strada sotto il sole, poi una macchina che ci caricasse la trovavamo sempre. I compagni di giornata, mai li stessi, variavano a seconda … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin