Autofiction, tipico Romand



Ruotare la cinepresa verso di sé è stata come una rivoluzione copernicana per il cinema delle donne: prima si è cominciato a filmare la condizione femminile, poi si sono inseriti in grande quantità in scena gli specchi come a scoprire di sé qualcosa nel profondo, quindi mettersi in scena in prima persona è stata una rinnovata autoanalisi ma anche una svolta di stile. Lo aveva fatto Chantal Akerman con in più l’introduzione del tempo reale, ma ha afferrato poi al … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin