attivista Amal Fathy condannata a 2 anni, pena sospesa



L’attivista egiziana, Amal Fathy, moglie del consulente legale della famiglia Regeni, è stata condannata da un tribunale del sud del Cairo a due mesi di carcere con la pena sospesa e il pagamento di una multa di 480 euro e una cauzione di 960. Fathy è stata condannata per aver denunciato su Facebook le molestie ricevuto da un dipendente pubblico. E’ stata arrestata dalla polizia l’11 maggio scorso con l’accusa di falso e diffusione di fake news. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin