Artaud, la vita è roba per invasati



Settanta volte Artaud, a settant’anni dalla scomparsa di Antonin Artaud (1896 – 1948), poeta, scrittore, disegnatore, attore cinematografico e teatrale, visionario e invasato, «perché la logica anatomica dell’uomo moderno è proprio di non aver mai potuto vivere, né pensare di vivere, che da invasato», come il suo struggente Van Gogh il suicidato della società. Così ecco due giornate romane, a partire dalla parabola artistica, poetica, lirica di Artaud, forse il più irregolare tra i grandi irregolari della prima parte del … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin