Arabo israeliani, dopo l’unità è l’ora delle divisioni



Benyamin Netanyahu ha fiuto politico. Accusando l’altra sera i suoi rivali centristi, Benny Gantz e Yair Lapid, leader della lista unita “Blu e bianco”, dati dai sondaggi in vantaggio sul premier uscente, di voler arrivare a un accordo post-elettorale con i partiti arabi, non ha soltanto agitato il solito spauracchio della “minaccia araba” nel cuore dello Stato di Israele. Ha anche voluto far sapere di essere consapevole che, dopo il voto del 9 aprile, i seggi arabi nella Knesset potrebbero … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin