Anpi denuncia Casapound e FN per apologia di fascismo


Bollette Casapound

L’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (ANPI) ha presentato una denuncia alla Procura di Roma contro CasaPound e Forza Nuova per “i numerosi atti di intimidazione, violenza e apologia di fascismo da queste commessi ripetutamente negli ultimi tempi” chiedendo anche il sequestro della sede romana di CasaPound, l’edificio nel cuore della Capitale occupato abusivamente dal gruppo di estrema destra da oltre 15 anni.

Chi vive a Roma e non solo si è già reso conto di come il clima sia cambiato e di come la percezione della sicurezza sia diminuita notevolmente negli ultimi mesi, da quando il governo gialloverde e Matteo Salvini si sono insediati. E così l’ANPI ha deciso di muoversi per tentare di mettere un freno a questa ondata fuori controllo.

Emilio Ricci, vicepresidente nazionale dell’ANPI, ha spiegato:

La nostra associazione ha ritenuto urgente avviare un’operazione penale perché non sono più tollerabili la presenza e l’attività criminosa di questi gruppi che si pongono in palese contrasto con la Costituzione della Repubblica e con le leggi vigenti in materia di apologia di fascismo, la Scelba e la Mancino. Auspichiamo che si arrivi il prima possibile a sentenze che consentano alle autorità competenti di sciogliere finalmente CasaPound, Forza Nuova e le altre organizzazioni affini.

In Italia, infatti, l’apologia di fascismo è considerata un reato dal 1952, ma specie in quest’ultimo periodo si tratta di un reato che viene contestato molto raramente neanche nei casi più evidenti e conclamati.

La speranza, quindi, è che azioni come quella dell’Anpi contribuiscano a mettere un freno a questa ideologia fascista sempre più diffusa anche in Italia.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin