Amelle Berrabah parla della possibile reunion della girl band


Come rivelato ad una radio britannica, la cantante Amelle Berrabah ha aperto ad una possibile reunion futura delle Sugababes. Ecco le sue dichiarazioni.

Ad 8 anni dallo scioglimento, le Sugababes (Jade Ewen, Amelle Berrabah, Keisha Buchanan, Heidi Range) potrebbero tornare finalmente a cantare insieme. A rivelarlo, seppur in termini molto generali, è una delle ex componenti Amelle Berrabah, subentrata a Mutya Buena nel gruppo nel 2005.

La rivelazione è giunta in esclusiva a Fubar Radio, come riportato anche da Official Charts. Ecco le dichiarazioni della Berrabah a riguardo:

diciamo che non è proprio finita nei migliori dei modi, è successo un po’ un casino. Non è finita in un momento in cui io mi sentissi pronta. Mi spiace soltanto che Jade non abbia avuto l’occasione di godersi il gruppo per un periodo più lungo, le stava piacendo un sacco.

Nel frattempo, uno dei membri fondatori, Keisha Buchanan, ha fatto causa alle Sugababes per l’utilizzo improprio del nome del gruppo. Amelie Berrabah, tuttavia, ha confermato:

lei non ha i diritti sul nome. I diritti sono ancora nostri. Ci siamo anche incontrate per cercare di risolvere la questione, ma non siamo più rimaste in contatto.

Quello che più ha colpito dell’intervista della Berrabah alla radio britannica, tuttavia, è stata l’apertura ad una possibile reunion futura del gruppo:

di recente, mi sono rivista con le altre ragazze per pensare ad un nuovo possibile tour insieme. Alla fine, in Europa funzionavamo bene, i nostri fan continuano a scriverci e ci chiedono di tornare insieme con un’ultima tournée. Ne stiamo parlando. Se dovesse succedere qualcosa, vi terremo aggiornati.

Proprio lo scorso anno, l’ex Sugababes aveva anticipato che le ragazze della formazione originale del gruppo si erano messe al lavoro su nuova musica. Ad oggi, le Sugababes, vi ricordiamo, hanno vissuto 4 diverse formazioni, con le quali hanno pubblicato un totale di 7 album.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin