Alberto Sordi, Luca Manfredi lavora al film-tv con Edoardo Pesce


Luca Manfredi è al lavoro sul film-tv per la Rai che racconterà gli inizi della carriera di Alberto Sordi, che sarà interpretato da Edoardo Pesce

Dopo aver realizzato il film-tv dedicato al padre, Luca Manfredi torna sul piccolo schermo con un’altra biografia dedicata ad un altro pezzo da novanta della commedia italiana, ovvero Alberto Sordi. Lo racconta lui stesso in un’intervista ad Il Tempo: il regista, di cui l’anno scorso su Raiuno andò in onda In arte Nino, biografia dedicata al padre, sta lavorando a quella che sembra essere una vera e propria impresa.

Raccontare la vita di un grande personaggio del cinema italiano non dev’essere già semplice di suo, ma quando questo personaggio è una colonna portante come è stato Sordi, l’obiettivo si fa più arduo. Manfredi, però, si è già messo al lavoro, complice anche una conoscenza che aveva di Sordi che andava oltre il set:

“Alberto era un amico di famiglia. Lo conoscevo molto bene perché veniva a pranzo o a cena spesso a casa nostra. Era veramente divertente. Ma non basta: sto studiando molto e sto leggendo vari libri su di lui”.

Già scelto l’attore che interpreterà il protagonista del film-tv: Edoardo Pesce, visto in tv ne I Cesaroni, C’era una volta Studio Uno e più di recente ne Il Cacciatore, mentre al cinema si è fatto notare nei mesi scorsi per il suo lavoro in “Dogman”.

“Abbiamo fatto tre provini in costume e mi ha convinto subito”, rivela il regista. “Ma non ha convinto solo me, anche Rai Fiction. Che è apparsa subito entusiasta. E’ lui il personaggio adatto a vestire i panni di Sordi. Abbiamo scritto tre scene e le abbiamo realizzate col trucco e parrucco come se fossero pronte per la fiction. Un po’ come è accaduto con Elio Germano (protagonista di In arte Nino, ndr), che è stato bravissimo ad interpretare mio padre, anche Pesce ha le caratteristiche giuste per vestire i panni di Alberto”.

Il film-tv, ancora senza titolo, cercherà di raccontare i primi anni della carriera di Sordi, determinato fin da piccolo a diventare attore. Ma non solo: l’idea di Manfredi è quella di mostrare anche un Alberto Sordi poco noto. “Parlerò della sua grande storia d’amore con Andreina Pagnani, diva del teatro di posa e grande doppiatrice”, ha spiegato. “Sordi ha avuto una storia con lei per nove anni e fece scalpore perché all’epoca la Pagnani aveva quindici anni più di Alberto. Poi racconterò la grande amicizia tra due ragazzi rampanti: Sordi e Fellini, che appena arrivato a Roma era uno sconosciuto e faceva il disegnatore per mantenersi”.

La prima stesura sarà consegnata a dicembre; il primo ciak dovrebbe avvenire a marzo, per una messa in onda per la prossima stagione televisiva.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin