Ago va in campo



Timido e silenzioso, capelli neri e un sorriso appena abbozzato, «Ago» un giorno prese coraggio e invece di rimanere a guardare, , al di là della rete, gli altri ragazzini giocare nel campetto di calcio sotto casa, si fece avanti. Voleva tirare il pallone anche lui. O meglio, voleva che quel pallone si indirizzasse per traiettorie segrete, che solo lui avrebbe saputo, con l’audacia di chi sa esplorare le geometrie umane e fare squadra. Fu così che Agostino Di Bartolomei … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin