Adam Mickiewicz, poeta senza patria



Obliterata dalle carte geografiche alla fine del Settecento a seguito della totale spartizione del suo territorio tra gli imperi di Austria, Russia e Prussia, la Polonia fino alla ritrovata indipendenza nel 1918 è esistita esclusivamente nello spazio della memoria, nei vagheggiamenti nostalgici degli esuli o nei disegni politici spesso fallimentari di chi ha lottato per ricostituirla in quanto stato nazionale. Le possibili implicazioni surreali di un simile statuto ontologico non passarono inosservate a Alfred Jarry che, presentando il suo Ubu … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin