a Sassari smentita l’allerta arancione, ma è una bufala. L’ira del sindaco


Maltempo: a Sassari smentita l'allerta arancione, ma è una bufala. L'ira del sindaco



Una fake news diffusa ieri per scherzo su Fb ha rischiato di compromettere gli sforzi del sindaco di Sassari, Nicola Sanna, per sensibilizzare la popolazione in vista dell’allerta arancione diffusa ieri dalla protezione civile regionale. Il primo cittadino ha firmato un’ordinanza per tenere le scuole chiuse nella giornata di oggi, così come ha fatto il collega di Alghero, Mario Bruno, e ne ha dato comunicazione anche sulla sua pagina Facebook. Ma poco dopo qualcuno ha postato – per tre volte – una presunta ‘smentita ufficiale’ della chiusura delle scuole che sembrava essere stata scritta dallo stesso sindaco: nel falso post si faceva riferimento a un fantomatico attacco informatico col quale sarebbe stata hackerata la pagina Fb del primo cittadino.

“Qualche sciacallo ha messo in giro un post falso”, è stato poi costretto a intervenire Nicola Sanna. “I responsabili saranno perseguiti penalmente. Non c’è nessun attacco Hacker alla mia pagina”. Stamattina il sindaco ha ricevuto, sempre via social, le scuse del ‘buontempone’: “Era uno stupido scherzo ai miei colleghi universitari e non mi aspettavo che la situazione potesse degenerare in questa maniera”, ha scritto l’autore della bravata su Fb, scusandosi anche con la popolazione e chiedendo di restare anonimo.

“Sono molto arrabbiato con lui”, scrive Nicola Sanna, pubblicando lo scambio di post con l’autore della fake news. “Sei uno sciagurato, hai combinato un grande pasticcio”, gli dice il sindaco. “Hai messo in difficoltà decine di migliaia di persone col rischio reale di creare danni incalcolabili”. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin