A proposito di Boscomatto e altri romanzi agresti



C’è un seme che ha fecondato la terra degli uomini, anzi di quella speciale devianza di uomini che sono gli scrittori: una suggestiva sfiducia nell’umanità. Forse soltanto i fumi radioattivi sprigionati dal terrore termonucleare degli anni ’70 e ’80, lo scorso secolo, avevano generato una così ampia e variegata marea di opere da gusto distopico, romanzi, film, saggi, fumetti, pièces teatrali, visioni varie ed eventuali. Un futuro caratterizzato da quel che resta di una umanità incapace di contenersi, di riguadagnarsi … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin