A Cartabianca scontro verbale tra Mauro Corona e Marco Minniti


A Cartabianca lite tra Mauro Corona e Marco Minniti che inizialmente si erano scambiati attestati di stima. Motivo dello scontro la soppressione del Corpo Forestale. Lo scrittore: “Lei è un comico suo malgrado”. L’ex ministro: “Potrei dire altrettanto, ma sono cortese”

Duro scontro tra Marco Minniti e Mauro Corona a Cartabianca. E pensare che i due pochi minuti prima si erano scambiati attestati di stima e dolci parole. Ma all’ex ministro dell’Interno è bastato poco per cambiare espressione e passare dal sorriso divertito ai plateali segni di stizza.

Tutta colpa della soppressione del Corpo Forestale, divenuta un vero e proprio chiodo fisso per l’alpinista, che ogni settimana chiede alla Berlinguer di porre attenzione alla vicenda.

Corona – presentatosi con addosso il gilet della Guardia Forestale – ha quindi contestato al vecchio governo di aver soppresso la forza di polizia specializzata nella difesa del patrimonio agro-forestalo e  di averlo accorpato all’Arma dei Carabinieri.

Le devo dare una cattiva notizia, non sono d’accordo con lei”, ha replicato Minniti. “Penso che l’accorpamento sia stato giusto”.

Una presa di posizione che ha scatenato le ire dello scrittore: “La reputo intelligente, non mi prenda per il culo, non dica stupidaggini”.

L’ex responsabile del Viminale a quel punto non si è più trattenuto:

“Ho visto che ha il gilet e capisco che debba difendere la posizione. Le porterò il gilet dell’Arma in maniera che possa difendere con altrettanto vigore l’Arma dei Carabinieri. Abbiamo posizioni differenti, non drammatizzi. Questo non toglie né la simpatia, né la convergenza sulle grandi questioni. Questa è una questione particolare, non riguarda la vita delle persone”.

Pronta la reazione di Corona: “Il suo sarcasmo è fuori luogo. Lei non è neanche un comico, lo fa suo malgrado”.

Minniti, visibilmente contrariato, ha chiuso la questione: “Potrei dirle le stesse cose, ma  sono una persona cortese. Basta”.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin