A Caracas prove di golpe senza venezuelani



Fervono in Venezuela i preparativi di un colpo di stato: un passo dopo l’altro, senza fretta, per quello che il docente universitario Clodovaldo Hernández ha definito, in riferimento al golpe del 2002 contro Chávez, un «11 aprile con il contagocce». Già l’11 gennaio, il giorno successivo all’insediamento di Maduro, Juan Guaidò, presidente dell’Assemblea nazionale controllata dall’opposizione, aveva gettato il guanto di sfida, rivendicando la sua facoltà di «assumere le competenze della presidenza della Repubblica perché lo dice la Costituzione». Ma, … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin