A briglia sciolta, tra le cose della vita e la politica


Antonino Infranca continua la sua infaticabile opera di studioso e traduttore delle opere meno frequentate di György Lukács. È la volta di dieci interviste che il filosofo ungherese ha rilasciato tra il 1963 e il 1971, nel momento in cui, dopo aver congedato la monumentale Estetica, lavora all’altrettanto ciclopica Ontologia dell’essere sociale. MERITO DELL’EDITORE Punto Rosso è di averle raccolte in un agile volumetto dal titolo Lukács parla. Interviste (1963-1971) (pp. 200, euro 18). Infranca, che ne cura l’edizione, firmando … Continua

L’articolo A briglia sciolta, tra le cose della vita e la politica proviene da il manifesto.


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin