A 27 anni mostra la sua pelle (cadente) per la prima volta


Rughe, pelle che cede, cicatrici… Quanti di noi sono ossessionati dall’aspetto che spesso riguarda la pelle e come si presenta? Questa ragazza che ha solo 27 anni ha dovuto presto fare i conti con il suo aspetto dovuto a una rara malattia genetica, la sindrome di Ehlers-Danlos (EDS), un gruppo di disordini del tessuto connettivo che possono manifestarsi in molti modi diversi. Nel suo caso l’effetto più visibile è che la patologia rallenta la produzione di collagene e fa apparire la pelle fragile e rugosa.

La sua storia

Sara Geurts è diventata una modella e ha fatto pace con il suo aspetto. Ci sono voluti anni. La malattia (che ha 12 differenti sottotipi con sintomi molto diversi) le è stata diagnosticata a 10 anni. Adesso Sara si batte per incoraggiare le persone a una maggior positività riguardo al proprio corpo e per far conoscere a più persone possibili la sindrome di Ehlers-Danlos. «Mi sento bella perché sono unica, ma se me lo avessi chiesto tre o quattro anni fa, sarei stata coperta di magliette e probabilmente mi sarei rifiutata di parlarne», confessa al sito Health. La ragazza ha passato gran parte della vita a coprirsi fino alla decisione di cambiare dopo la rottura di una relazione: con l’aiuto dei suoi amici e della sua famiglia, ha iniziato a fare pace con se stessa.

Far conoscere la sindrome

Geurts, che vive a Minneapolis, ha fatto molta strada dai tempi in cui si vergognava della sua pelle, ma ammette che l’autoaccettazione non è sempre facile. «La strada verso l’amor proprio non è un viaggio che finisce, devi sempre darti dei piccoli promemoria per non scivolare di nuovo nella vecchia mentalità negativa». Spera anche che la sua carriera di modella ispiri chiunque combatta contro l’insicurezza ad abbracciarsi per quello che è. «È parte di ciò che sei, e devi celebrarlo». Ha anche scelto di usare le foto della sua pelle per sensibilizzare verso l’EDS e tutti i sottotipi: non tutti i pazienti si assomigliano. L’EDS può interessare qualsiasi area del corpo che ha tessuto connettivo, che include la pelle ma anche muscoli, tendini, legamenti, vasi sanguigni e organi.

Dai peperoni rossi alle uova, ecco i cibi che aiutano a fare il pieno di collagene


Il collagene: che cos’è e a cosa serve


6 agosto 2018 (modifica il 7 agosto 2018 | 09:48)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Pagina ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/salute.xml

Autore dell'articolo: admin