5S, nel giorno della batosta si sfogano solo le retrovie



«L’Abruzzo? È un voto marginale». Il senatore Gianluigi Paragone prova a minimizzare il tonfo elettorale del Movimento 5 Stelle mentre i vertici grillini tengono spenti i telefonini e i profili social sigillati. Il silenzio dura per tutto il lungo giorno che segue i deludenti risultati delle elezioni regionali. Ed proprio quest’insolita scomparsa dagli schermi di Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista, i due che hanno condotto questa campagna elettorale abruzzese, a segnalare che quel voto è tutt’altro che «marginale». … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin