50 anni per la filiale del Belpaese


La filiale italiana della Peugeot ha una storia lunga e coraggiosa, che va avanti da cinque decenni, ma il rapporto del “leone” col Belpaese ha 120 anni.

Compleanno importante per Peugeot Automobili Italia, che spegne le 50 candeline per festeggiare il suo primo mezzo secolo di attività nel nostro Paese. La filiale cominciò infatti ad operare nel mese di marzo del 1969. All’inizio contava su una sessantina di dipendenti e si avvaleva di una rete vendita composta da 46 concessionari, che coprivano le aree commerciali del Nord e del Centro. Il Sud e le isole erano invece affidati all’azienda romana MIF.

Come sede operativa della divisione italiana fu scelta via Matauro a Milano: il capoluogo lombardo, già in quel periodo, era un volano dell’economia nazionale, quindi fu naturale puntare su quella città.

In precedenza il canale di vendita faceva capo ad importatori privati, ma Peugeot volle rafforzare la liaison con l’Italia fondando una filiale diretta, scommettendo così sul Belpaese, in un periodo dove non c’erano molte certezze. I numeri premiarono l’ardimento. Già nel primo anno di attività le vendite raggiunsero quota 4.752 veicoli (2.685 Peugeot 204, 942 Peugeot 404, 1.125 Peugeot 504): un volume incoraggiante per una piazza dominata dall’industria automobilistica nazionale.

Le cifre migliorarono negli anni a seguire, anche grazie alle commercializzazioni della 304 e della piccola 104, avvenute rispettivamente nel 1969 e nel 1972. Sull’onda dei risultati incoraggianti, la casa del “leone” decise di potenziare la propria presenza nella penisola costruendo una nuova e più funzionale sede in via Gallarate.

La struttura fu completata nel 1974 ed attualmente ospita le direzioni amministrative di Groupe PSA Italia (di cui Peugeot fa parte) e le direzioni Vendita, Marketing e Comunicazione dei suoi quattro brand (Peugeot, Citroën, DS Automobiles ed Opel). Superfluo dire che nel corso degli anni sono cresciuti i numeri commerciali e la ramificazione territoriale della rete vendita e assistenza del marchio francese.

Il rapporto di Peugeot con l’Italia è molto più vecchio dell’età anagrafica della filiale, perché le sue origini risalgono a 120 anni fa: quasi da sempre, perché la fondazione del marchio di Armand Peugeot avvenne a Parigi nel 1896.

A segnare lo sbarco nel nostro territorio fu la nomina, datata 1899, di D.A. Taureol al ruolo di rappresentante esclusivo per il Belpaese, con l’agenzia generale affidata a Carlo Festa a Roma: di fatto il primo concessionario del marchio della penisola, in un’epoca in cui l’automobile era ancora agli albori. Da quel momento molti passi sono stati compiuti, trasformando Peugeot in uno dei player più importanti del nostro mercato.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin