1978, quella seduta spiritica eterno veleno della Repubblica


La seduta spiritica alla quale allude Lotti per attaccare Zanda si tenne il 2 aprile 1978, sedici giorni dopo il rapimento di Aldo Moro, nel casolare di Zappolino, campagna bolognese, di proprietà del professore Alberto Clò. Zanda, che all’epoca era il portavoce del ministro dell’interno Francesco Cossiga, non partecipò alla seduta, ma diventò il terminale delle «rivelazioni». Il «gioco parapsicologico» com’è definito negli atti della prima commissione di inchiesta sul caso Moro, fu avviato per sfuggire alla noia di un … Continua

L’articolo 1978, quella seduta spiritica eterno veleno della Repubblica proviene da il manifesto.


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin