1968, l’immaginario al potere



Il ’68 è come un ipertesto, un numero reso magico dalle sue autorappresentazioni: infinite, contraddittorie, persino un po’ furbe. Per questo celebrarne la ricorrenza è come cadere nel tranello, fornendo un’altra occasione di fiction. La narrazione prevalente si è piegata ad una versione glamour, tragica e comica insieme. Da una parte interminabili racconti in pellicola di manifestazioni, cortei e scontri con la polizia; dall’altra capigliature incolte, vestiari trasandati, eskimi e jeans, alcool e fumo. Una fake, per usare il linguaggio … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin