150 su un barcone alla deriva, ma Roma li consegna a Tripoli



«Abbiamo perso il contatto con il barcone e non siamo più in grado di comunicare con le persone a bordo. Le autorità italiane hanno ancora una volta rifiutato di assumersi responsabilità e hanno informato la Guardia costiera libica. Noi temiamo che i migranti siano ora ricondotti negli orribili campi di detenzione in Libia». A lanciare l’allarme su quella che molto probabilmente è stata la sorte di 150 migranti intercettati ieri al largo della Libia è Alarm Phone, la piattaforma di … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin