10mila civili in fuga da Tripoli, rischio epidemie


Civili in fuga e rischio epidemie per il caos in Libia. Sono quasi 10mila le persone fuggite dai combattimenti vicino alla capitale Tripoli, a seguito dell’avanzata delle milizie del generale Khalifa Haftar. 5mila gli sfollati solo negli ultimi due giorni come annuncia il portavoce dell’Onu a Ginevra Rheal Leblanc: “I trasferimenti dalle zone colpite dagli scontri a Tripoli e nei dintorni continuano ad aumentare” ma ci sono “molte famiglie che restano bloccate nelle zone di conflitto”.

L’Ufficio delle Nazioni Unite per gli Affari umanitari (Ocha) in un “aggiornamento flash” spiega che solo nelle ultime 24 ore ci sono stati 3.500 evacuati: “La comunità internazionale rimane gravemente preoccupata per la sicurezza e la sicurezza dei civili bloccati nelle aree colpite dal conflitto alla periferia di Tripoli”.

La richiesta di evacuazione in zone più sicure di Tripoli da parte di 9 famiglie su 10 (almeno 3.250 persone) è rimasta tale per l’impossibilità di raggiungere le zone interessate dai conflitti. Nelle ultime ore gli scontri tra i militari di Haftar e quelli del governo riconosciuto dalla comunità internazionale stanno interessando la zona del vecchio aeroporto e del quartiere di Ain Zarz.

Vertice a Palazzo Chigi

Intanto il governo italiano ha convocato per oggi pomeriggio alle 16 un vertice sulla Libia a Palazzo Chigi al quale saranno presenti il premier Giuseppe Conte e i ministri degli Esteri Enzo Moavero Milanesi e della Difesa Elisabetta Trenta. Dovrebbe esserci anche il vicepremier Luigi Di Maio.



Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin